Shore Jigging : attrezzatura

0
1951

Nel primo articolo abbiamo dato un ‘ infarinatura generale sullo shore jigging, ma ora è giunto il momento di entrare piu’ nello specifico e quindi aiutarvi nella scelta dell’attrezzatura specifica per questa tipologia di pesca.

Canne

Per quanto concerne la potenza della canna l’unità di misura da guardare sono i PE supportati e il max drag dichiarato sulla canna. Purtroppo non tutte le case produttrici indicano il max drag, ma tutte indicano il PE supportato.

Questa scelta va determinata sulla base delle prede che pensiamo di poter insidiare in un dato spot e sulla conformazione dello stesso. Pescando molto spesso a stretto contatto con il fondo e pescando pesci che spesso e volentieri cercano le rocce (dentici, cernie, ricciole), non si può concedere niente alle nostre prede.

Personalmente utilizzo canne che supportano PE2.5/3 che per la mia esperienza permettono di stare tranquilli con quasi tutte le prede insidiabili a shore jigging – tonni rossi esclusi. In alcuni casi però potrebbe essere necessario salire ad una PE4 quando abbiamo bisogno di ancora più potenza e resistenza all’abrasione, se per esempio peschiamo in posti dove è presente molta struttura sommersa o dove lo scalino è abbastanza distante da noi. Per i pescatori più estremi che cercano la cattura del tonno rosso ritengo che una PE5 sia indispensabile.

Per quanto riguarda il CASTING WEIGHT (C.W). ciò a cui dobbiamo guardare – mettendolo chiaramente in relazione con la potenza della canna – sono gli spot in cui andremo a pescare e le esche che andremo ad utilizzare. In presenza di batimetriche elevate 30/40/50 mt è molto probabile la presenza di molta corrente per cui potrebbe essere necessario utilizzare anche metal jig molto pesanti da 120/150 gr per poter arrivare sul fondo. In giornate di mare calmo o in spot con batimetriche più modeste 15/20/30 mt max potrebbe essere sufficiente anche pescare con metal jig più leggeri dai 40 agli 80 gr. Come dicevo prima il c.w. è dichiarato sia per i “jig” che per i “plug” (stickbait, popper, jig minnow, minnow, jerk).

Major Craft Crostage : una serie di canne a due pezzi ideali per la pesca a Shore Jigging, molto performanti nel lancio ed estremamente potenti nel recupero del pesce. La canna presenta una placca per il mulinello di tipo Fuji ergonomica e possiede 8 Anelli di tipo Fuji SIC ed un manico in materiale EVA, per avere una maggiore presa.

Airrus Maestrale Hercules : canna leggera e reattiva , dotata di elevatissima potenza, ideale per salpare agevolmente prede di grandi dimensioni. Dotata di innesto offset che garantisce superiore affidabilità, migliore bilanciamento ed una curva più armoniosa del fusto rispetto al classico innesto a due sezioni. La struttura del fusto è stata studiata per consentire lanci estremamente lunghi e senza sforzo grazie alla elevatissima reattività e all’azione molto progressiva, che fa lavorare la canna ripartendo la potenza su tutta la lunghezza del fusto in perfetta armonia. Guide Fuji Slim SIC con K-Frame anti-tangle con trattamento Corrosion Control (CC Technology) che garantiscono un peso minore rispetto alle classiche Fui SIC ed inoltre permettono una migliore dispersione del calore e una più efficiente fuoriuscita del trecciato.

Zenaq Defi Muthos Accura : serie di canne appositamente studiate per lo Shore Jigging ai grandi predatori marini di altissimo livello! Come tutte le canne di questa fantastica azienda giapponese, presentano una costruzione e una scelta di materiali senza eguali, il tutto unito ad una componentistica top! La potenza del fusto, unito ad una estrema sensibilità consentono sia di gestire le esche in maniera perfetta, sia di combattere prede anche di grosso calibro! Serie di canne dal range ampio da potersi definire tranquillamente “all around” nell’utilizzo di jigs, stickbait e poppers con estrema facilità sia nella fase di lancio che in quella di recupero.

CB One Enfinity 90-12 : l’ultimo gioiello di casa CB One uscita a novembre 2021 che nasce per lo shore jigging e dall ‘equilibrio lunghezza /potenza impressionante. Nata per combattere alletterati tonni , ricciole e cernie e perfetta con stick e popper ma che da il meglio di se con jig medio pesanti ( superiori ad 80gr).  Come tutte le canne di questa fantastica azienda giapponese, presentano una costruzione e una scelta di materiali senza eguali, il tutto unito ad una componentistica top

Andrea con una bellissima ricciola catturata con la ENFINITY 90-12 di CB ONE

MULINELLI

Cosi’ come ho spiegato nel video tutorial realizzato con Boscolo Sport , e nella prima parte dell’articolo , la scelta del mulinello va fatta in base alla tipologia di pesce che vogliamo insidiare. Qua sotto vi daro’ alcuni consigli che spero possano servire:

DAIWA BG MQ 8000 : mulinello di fascia media che racchiude però tutte le nuove tecnologie Daiwa; indicato per la pesca a spinning in mare dove si richiede un mulinello solido, robusto e potente . Può tranquillamente imbobinare 300 mt di treccia VARIVAS ( io utilizzo e consiglio quella) PE 1.2 -1.5 – 2.

SHIMANO SPHEROS SW A : anche qua siamo su un mulinello di fascia media , ideale per chi inizia a praticare questa pesca e non vuole svenarsi per avere qualcosa di solido. Lo Spheros contiene molte caratteristiche tecnologiche che si trovano su modelli SW di fascia alta, tra cui l’ultima innovazione di Shimano, l’ Infinity Drive per un recupero più leggero e molto più potente , quindi andate tranquilli !! A voi la scelta tra la taglia 8000 e 10000

DAIWA CERTATE 21 SW : qua entriamo nell’ olimpo dei mulinelli da shore jigging , un gradino sotto i saltiga e gli stella. Una vera macchina da guerra per chi cerca uno dei top di gamma in affidabilità e tecnologia; a vostra scelta tra i modelli 8000H – 10000H – 14000 XH in base ai pesci che volete insidiare.

Nel prossimo articolo tratteremo l’argomento trecce e terminali.